Baburka Production, in co-produzione con AboveTheLine, è lieta di presentare il trailer de “La terra degli sconfitti”, un cortometraggio di Maurizio Ravallese con Andrea Tidona ed Ennio Coltorti.

Girato nell’ottobre del 2014 , nelle campagne attorno alla capitale, dopo un anno di attenta e accurata post produzione, il film, vede finalmente la luce. Ed il risultato è decisamente all’altezza delle nostre aspettative e del lavoro fatto, sia durante la preparazione sia durante le riprese in cui tutto il nostro team ha collaborato con altre figure di altissimo rilievo al fine di ottenere veridicità scenografica e storica grazie alla maestria dello scenografo Massimo Galluzzi e i costumi di Bettina Bimbi. Per la Baburka è stata una grande sfida, in quanto il progetto risale ai primi tempi della formazione della nostra società e questo lavoro è stato un ottimo banco di prova per tutta la squadra tecnica formata sia dai nostri soci che da altri tecnici nostri collaboratori.

[sv_gallery id=”1824″]

Il film è ambientato nel Portogallo del 1956, in piena dittatura fascista: mentre il regime è scosso dagli omicidi di un gruppo rivoluzionario chiamato ‘I tagliagole dei salazaristi’, il generale lealista Manuel Coimbra Nalapres (Andrea Tidona) si reca nella fattoria di Carlos Martinez (Ennio Coltorti) per indagare sulla misteriosa scomparsa di una donna.

20141023_092042

 

[columns][col]

La terra degli sconfitti inizierà presto il suo percorso festivaliero partecipando alle più importanti manifestazioni cinematografiche italiane e straniere. Il regista Maurizio Ravallese ha dichiarato:
L’obiettivo del film è quello di rappresentare un’innovazione nel panorama dei corti italiani. Nella maggior parte dei casi noi italiani scegliamo la strada più facile e sicura: ci affidiamo a trame strappalacrime, strizziamo l’occhio al pubblico e alla critica scegliendo un problema sociale o addirittura una malattia e lo sviluppiamo rendendolo commovente. È una strategia capace di coinvolgere emotivamente lo spettatore mascherando la mancanza di originalità. Con La terra degli sconfitti ho cercato di portare in scena il dramma di un’amicizia divisa dalla rivoluzione e dalle scelte politiche: due uomini che si rincontrano dopo tanti anni e si sfidano in un duello dialettico senza esclusioni di colpi.

 

Nel mio corto i personaggi si muovono nella solitudine di una terra arida e deserta, dilaniati dai rimpianti del proprio passato e dagli eccessi dello scontro fra Salazaristi e comunisti. Una sorta di western, dunque, un prodotto capace di mischiare la riflessione politica con il rimpianto per un’amicizia ed un passato ormai lontani.”

[/col][col][sv_gallery_images id=”1838″]

[/col][/columns]

20141024_185730

 

[columns][col][sv_gallery_images id=”1834″][/col][col]Il cast è di altissimo livello: oltre ad Andrea Tidona (La vita è bella, La meglio gioventù, con cui ha vinto il Nastro d’Argento nel 2004) e ad Ennio Coltorti (attore e regista teatrale e straordinario doppiatore di Harvey Keitel, Marlon Brando, Hugo Weaving, Ben Kingsley e molti altri), vi sono i giovani Roberta Mattei (interprete del film candidato all’Oscar Non essere cattivo), Roberto Di Maio (regista, attore teatrale e protagonista del film Nel nome di nessuno), Claudio Cotugno (attore di teatro e di fiction che vedremo presto nella nuova serie di Squadra Antimafia 8), e Lorenzo Censi. Inoltre: Maria Teresa Celli, Lorenzo Accolla,Pasquale Greco, Messina Alessandro, Piero Grant, Giorgia Cecchetti e Luca Pienotti.

 

Prodotto da: Baburka Production, Simone Mingoli e Maurizio Ravallese

Regia: Maurizio Ravallese.

Direttore di Produzione: Veronica Renda.

Fotografia: Teo De Angelis .

Aiuto regia: Pietro Tamaro.

Montaggio: Irene Panusa.

Musiche: Marco Ravallese.

Montaggio presa diretta: Gianfranco Tortora. 
Suono di presa diretta: Matteo Botticelli.

Segretaria di edizione: Sara Galliano.

Scenografia: Massimo Galluzzi. 
Aiuto scenografia: Luciano Nestola
.

Costumi: Bettina Bimbi, Maria Grazia.

Trucco: Giulia Giorgi
.

Assistente alla regia: Emanuele Pisano.

Arrangiamenti musicali: Francesco Luzzio, Domenico Satomi Labanca (chitarra Daniele Marcante).

Focus puller e data manager: Martin Foglia.

Colorist: Mauro Vicentini
.

Elettricista: Andrea Di Biase.

Attrezzista: Faisal Dasser.

Assistente di produzione: Stefania Pisano

Fotografa di scena: Michela MadHatter Amadei

[/col][/columns]